Orchestra dell'Opera Italiana Sinapsi Group Con Verdi nel mondo
ORCHESTRA DELL'OPERA ITALIANA

Orchestra dell'Opera Italiana | Biografia

L’Orchestra dell’Opera Italiana (OOI) è una realtà musicale nata nel 2014 dalla sinergia tra Sinapsi Group (società di consulenza commerciale di Parma) e un gruppo di musicisti proveniente dalle più prestigiose orchestre italiane, su tutte dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma, compagine riconosciuta a livello internazionale tra le migliori esecutrici nel repertorio italiano dell’opera, con una evidente predilezione per le musiche del compositore più eseguito al mondo, Giuseppe Verdi.

Nel 2014 l’OOI è stata protagonista in Piazza Grande a Modena il 6 settembre nel concerto "Luciano - Messaggero di Pace", in memoria di Luciano Pavarotti (collaborazione con la Fondazione Pavarotti proseguita nel 2015 e 2016); di rilievo, poi, il concerto tenuto il 9 ottobre 2014 a Ginevra nella grande Sala delle Assemblee delle Nazioni Unite in Europa (UNOG).

Nel 2015 l’OOI è stata invitata alla XIII edizione dell’Orizzonti Festival a Chiusi nell’opera Cavalleria Rusticana, per poi tornare nel comune toscano nel 2016 con La Traviata. L’OOI è stata poi protagonista nel Nabucco, titolo inserito nella stagione lirica del Teatro Pavarotti di Modena, del Teatro Pergolesi di Jesi e del Teatro Municipale di Piacenza.

La collaborazione tra Sinapsi e i musicisti ha anche portato all’ideazione del progetto internazionale Con Verdi nel Mondo, che ha visto i Solisti dell’Opera Italiana (prime parti dell'OOI e di altre importanti orchestre) esibirsi nel 2014 a Colonia, San Paolo, Rio de Janeiro, Stoccolma, Copenaghen e nel 2015 a Helsinki, Tallinn, Bruxelles, Lussemburgo, La Coruña, Barcellona, Rabat e l’8 novembre 2016 nuovamente a Copenaghen.

Nel 2016 l’OOI è stata protagonista di diversi appuntamenti. Tra i più importanti Rigoletto e I Masnadieri al Teatro Verdi di Busseto (PR), La Messa da Requiem di G. Verdi presso la Villa Gandolfi a Medesano (PR), La Traviata al Teatro Valli di Reggio Emilia e al Teatro Comunale Pavarotti di Modena. 

Fitto il calendario del 2017, con Gianni Schicchi e Attila a Modena, La Bohème a Parma, Avrò dunque sognato! a Piacenza e Modena, I Masnadieri a Busseto (PR), oltre all'omaggio a Luciano Pavarotti che ha aperto la XXII edizione del Festival International de Musique Symphonique d'El Jem (Tunisia).  E ancora il 55° Concorso Internazionale Voci Verdiane (Busseto), il Concorso Lirico Internazionale di Portofino, la Cavalleria Rusticana, nella serata di Gala del XXX Premio Luigi Illica di Castell'Arquato (PC), il concerto di Gala della Montecatini Opera Academy alle Terme del Tettuccio di Montecatini Terme (PT) e Note di Sapore, al Monastero di Medesano (PR).

Tra gli impegni artistici della seconda parte del 2017 la Messa da Requiem di G. Verdi (Duomo di Modena), Simon Boccanegra (Teatro Municipale di Piacenza), Fuoco di Gioia (Teatro Regio di Parma), Il  Trovatore (Teatro Valli di Reggio Emilia, Teatro Pavarotti di Modena, Teatro Verdi di Pisa), Faust (Teatro Luciano Pavarotti di Modena, Teatro Valli di Reggio Emilia,  Teatro Municipale di Piacenza).

Apycom jQuery Menus